Indietro
1920x580

Le pause per stare bene!

Si chiamano pause energetiche e servono a ricaricarsi

Facciamo una pausa. Laurence Roux-Fouillet, ipnoterapeuta, con un'esperienza ventennale nella pratica delle tecniche di rilassamento, ne ha individuate 120. Le ha chiamate pause energetiche, le cosiddette “power pause”, vere e proprie bolle di benessere capaci di cambiare le sensazioni quotidiane e di diventare veri concentrati di energia. Per sentirsi meglio, più dinamici, più produttivi o creativi a seconda del tipo di pausa.

E infatti ha scritto un libro, intitolato “Pause Energetiche, 120 soste lampo per rilassarsi, staccare la spina e ritrovare vitalità”. Come scrive nella prefazione del libro, viviamo in un mondo dove tutto scorre veloce. Sempre più veloce.  Il tempo ci sembra scivolare tra le dita e viviamo l'esistenza con la sensazione di correre, senza mai riuscire a fermarci. Ma c'è un modo per affrontare gli obblighi con meno pressione. Un modo breve, facile, con effetti rapidi e utilizzabile ovunque, che non costa nulla ed è alla portata di tutti. Puoi imparare queste pause potenzianti! Brevi, mirate, efficaci, non sono pause banali o comuni che ti danno l'impressione di perdere tempo, bensì dei veri toccasana! Siete curiosi di scoprirle?

librerie

Eventi

I quattro archetipi di jeans ideali

E come abbinarli!