Indietro
1920x580farma

Echinacea: per potenziare il sistema immunitario

La usavano anche gli indiani d’America

Gli sciamani delle tribù nord americane la usavano contro i morsi di serpenti e scorpioni, ma anche per guarire gonorrea e sifilide. L’echinacea è a pieno titolo un rimedio terapeutico che aumenta le difese del sistema immunitario e ha proprietà antivirali. A rendere questa pianta così potente, sono i polisaccaridi e le glicoproteine che contiene. In particolare, alcune sostanze contenute nell’echinacea esercitano un’azione antiflogistica attraverso un meccanismo che inibisce gli enzimi responsabili della sintesi dei mediatori chimici dell’infiammazione (ciclossigenasi e ipossigenasi).

L’olio essenziale, ricco di terpeni, ha invece capacità antibatterica. Inoltre, è stata svolta una ricerca su un particolare polisaccaride presente all’interno dell’echinacea, l’arabinogalattano. Quest’ultimo è in grado di promuovere l’azione dei macrofagi (cellule immunitarie che sono considerate gli spazzini del corpo umano) verso alcune tipologie di cellule maligne e nei confronti di microrganismi patogeni. Insomma, con l’approssimarsi del freddo, l’echinacea si configura un’ottima alleata per rendere più forte il corpo davanti a virus e batteri. L’utilizzo di questa pianta sembra costituire un grande aiuto in caso di comparsa di raffreddore e suoi sintomi, febbre e affezioni delle vie respiratorie, come tosse e bronchiti.

farma

Eventi

Hai mai provato il taglia unghie con luce led?

O un massaggia piedi domestico?

Arriva Stranger Things (ma quando?)

Nell’attesa compriamoci le felpe!