Un orto sul balcone?

Tempo libero09/04/2019

Ecco i primi accorgimenti da adottare!

Fare un orto sul balcone può essere un’esperienza bellissima. Abbiamo consultato il sitp Ortomio ed ecco qualche consiglio su come coronare il sogno.

La prima cosa da fare ovviamente è informarsi circa le coltivazioni da intraprendere nei vari mesi dell’anno. Da metà o fine marzo si trapiantano i pomodori, da metà aprile melanzane, peperoni, zucchine, cetrioli. Questi ultimi gradiscono contenitori di 40-50 cm x 30-40 cm. Pomodori, peperoni, melanzane, patate, cetrioli, cavoli, gradiscono contenitori di 40-50 cm x 30-40 cm. Lattuga, cicoria, bietola, sedano, finocchio, cipolla, aglio, basilico, prezzemolo, rucola, si accontentano di 20-30 cm per 15-20 di altezza.

La zona dove piantiamo gli ortaggi deve essere abbastanza soleggiata.  Il terriccio è fra gli elementi determinanti per il successo del nostro orto sul balcone. Se sui contenitori si può risparmiare, per il terriccio non ci si può accontentare di contenitori a basso costo. Ogni pianta necessita di un proprio spazio vitale per svilupparsi al meglio. Sarebbe bene lasciare almeno 70 cm di distanza tra le piante di zucchine, 40 cm per pomodori, peperoni, melanzane, cetrioli, cavoli, 35 cm per le cicorie, 25 cm per lattughe, bietola, sedani, finocchi, 10 cm per cipolle, porri, agli, rucola, 3 cm per carote, ravanelli, prezzemoli. Negli spazi liberi nei vasi di peperoni, melanzane e pomodori, potremo piantare specie a ciclo più rapido e dimensione contenuta, come i lattughini da taglio.

Come trapiantare i nostri tesori vegetali? Riempiamo parzialmente i contenitori con il terriccio, al quale mescoleremo un po' di concime possibilmente bio ed estraiamo le piantine dai vasetti dopo averle ben irrigate, senza danneggiare il pane di terra con le radici. Poi, posizioniamole in modo che la parte superiore del pane di  terra resti qualche centimetro più in basso del bordo del vaso. Quindi, riempiamo con il terriccio, stringiamo bene e irrighiamo con un paio di bicchieri d’acqua.
Nel periodo di inizio primavera, effettuiamo una buona irrigazione delle piantine al trapianto, poi attendiamo sempre che il terriccio sia asciugato, divenendo di colore più chiaro, prima di tornare ad annaffiare. 
Quando la pianta sarà cresciuta e il clima più caldo, dovremo aumentare le quantità e la frequenza degli interventi anche considerevolmente. Con esposizione al sole per gran parte della giornata, da fine giugno potrebbero anche necessitare irrigazioni quotidiane.

Dove trovare il necessario per iniziare a creare il proprio orto? Ci vogliono pochi strumenti, come vanga, zappa, rastrello, zappetta.

Dove trovare questi strumenti?

Mostra nella mappa

Orari d'apertura

Lunedì/Venerdì 9.00 - 21.00 Sabato 9.00 - 22.00Domenica e festivi 10.00 - 21.00

Contatto

041/935999

Altre notizie

#JustAsk

Rispondiamo
entro un'ora
sulla nostra pagina Facebook

Fai la tua domanda
Orari d'apertura

Telefono: 041 53 85 251
> Contattaci

Top